Storia Dentro la Memoria


Lascia un commento

Prospetto riassuntivo delle piene storiche del Brenta

Uno studio comparato fra fonti archivistiche, archeologiche e satellitari effettuate alcuni anni fa dallo scrivente con il prof. Bruno Marcolongo del CNR di Padova per studiare a fondo le variazioni idrogeologiche prodotte dalla Brenta nella zona che interessa il comune di S. Giorgio in Bosco, ha prodotto le seguenti evidenze che interessano anche il tratto superiore e inferiore del fiume rispetto al comune considerato. Per l’inquadramento e le osservazioni che precedono tali evidenze si rinvia a P. Miotto, San Giorgio in Bosco. Una costellazione di villaggi fra identità particolari e storia comunale collettiva (dalla seconda metà del Seicento al 1866), Abbazia Pisani 2004, pp. 13-21.

geomorfologia

Periodo Circostanza Annotazioni
589 Piena catastrofica riferita dal cronista longobardo Paolo Diacono Il cronista lo definì “diluvio universale”
1171 Il Brenta devia a Strà dividendo in due il territorio di Fiesso La causa sembra essere stata un terremoto
1178 Valvano da Fiesso ricorda la distruzione di vari villaggi e il riempimento d’acqua delle zone boschive e agricole depresse nella zona di Strà La causa sembra riconducibile al taglio del Brenta effettuato a Noventa dai padovani nel 1143 per aprirsi una via più comoda e veloce al mare
1295 Gravi danni al tronco inferiore Interramenti lagunari a Fusina
1299 Gravi danni al tronco inferiore Interramenti lagunari a Fusina
1479 Rotta ad Oriago Gravi danni al ponte di Bassano e probabile crollo dello stesso
1531 Piena del Cismon Nuovo crollo del ponte di Bassano
1535 Gravi danni al tronco medio Probabile danneggiamento e crollo della chiesa di Campo San Martino
1567 Rotta del Brentone a Codevigo Crollo del ponte di Bassano
1570 Piena stagionale Crollo del ponte di Bassano. Ricostruito resisterà fino al 1748
1592 Tracimazione a Dolo Allagamenti in tutto il paese
1600 Piena e disalveazione nel tronco inferiore Laguna di Venezia seriamente danneggiata
1614 Piena con disalveamenti a Fiesso Si attuano severe misure preventive con la realizzazione di argini
1627 Rotta a Strà
1642-1644; 1646 Serie di piene Problemi di contenimento delle piene a Fiesso
1649-1651 Piene Il sistema idraulico del Brenta e del Bacchiglione è in crisi, crollo del manufatto Colmellone a Limena
1676 Piena Sfaldamento dell’argine sinistro del Brenta, specie nella zona fra Fiesso e Dolo
1679 Rotta lungo i canali del Brenta Rotte a Padova e Strà, con numerosi interventi di difesa degli argini
1681 Rotta lungo i canali del Brenta Rotte a Padova e Strà, con numerosi interventi di difesa degli argini
1684 Rotta lungo i canali del Brenta Rotte a Padova e Strà, con numerosi interventi di difesa degli argini
1686 Due rotte limitate nel tratto medio del fiume Allagamenti nel settore occidentale del territorio sangiorgese
1689 Piena improvvisa Le pareti dei mulini di Dolo crollano per l’impeto improvviso della piena
1693 Ennesima piena Le popolazioni di Strà e Fiesso si ribellano contro le autorità perché non riescono più a lavorare i campi invasi dall’acqua
1696-1706 Piene Poco pericolose
1719 Piena eccezionale Devastazione del tratto medio del Brenta. Fra Curtarolo e Limena si contano 12 rotte degli argini
1728; 1736; 1739 Piene modeste Rotte nel tratto di Fiesso
19 agosto 1748 Piena eccezionale Crollo del ponte di Bassano, disalveazione in tutto il tratto medio del Brenta, compreso il territorio di S. Giorgio in Bosco
1752-1787 Serie di piene rovinose Il tratto medio del Brenta fino a Padova è duramente provato. Forti erosioni a Persegara, Giarabassa e S. Colomba (specie nel biennio 1767-68)
1797 (autunno) Piena eccezionale Impressionante erosione della riva sinistra del Brenta a Persegara, Giarabassa e S. Colomba in riva sinistra. Crollo della chiesa di Vaccarino e pericolo per quella di Campo San Martino.
1802 Piena Crollo della millenaria chiesa di Persegara e spostamento del meandro fluviale di Persegara in direzione nord-est
1816 Piena eccezionale nel tratto medio (5,72 m. all’idrometro di Limena) Erosione del territorio sangiorgese sulla riva occidentale
13-14 ottobre 1823 Piena eccezionale nel tratto medio (6,58 m. all’idrometro di Limena) Ennesima erosione del territorio sangiorgese soprattutto della riva occidentale, molti danni a Strà e dintorni
9 dicembre 1825 Piena eccezionale nel tratto medio (6,80 m. all’idrometro di Limena) Disastri in Valsugana (frana del Monte Colmandro sul Cismon), crolli a Valstagna, Bassano ed ennesima erosione del territorio comunale sangiorgese
5; 12-14 novembre 1839 Rotte e distruzioni nel tratto medio del Brenta Crolli di ponti e interventi del comune di S. Giorgio in Bosco per assicurare i salvataggi tramite imbarcazione ai residenti di Lobia, Persegara e Giarabassa
19-20 febbraio 1842 Rotte e distruzioni nel tratto medio del Brenta Salvataggio delle famiglie di Giarabassa e Basse di Lobia con l’imbarcazione affidata a Carlo e Domenico Zorzi detti Gambacurta
4 novembre 1844 Rotte e distruzioni nel tratto medio del Brenta Salvataggio delle famiglie di Giarabassa e Basse di Lobia con l’imbarcazione affidata a Carlo e Domenico Zorzi detti Gambacurta
20 ottobre 1846 Divagazioni nel tratto medio Sgombero forzato di alcune abitazioni a Persegara
1848-1872 Rotte e distruzioni nel tratto medio del Brenta Il territorio comunale di S. Giorgio in Bosco subisce vistose erosioni nel settore sud-ovest per il continuo spostamento dell’alveo del Brenta verso oriente
16-17 settembre 1882 Piena eccezionale a Bassano (4,75 m. all’idrometro, il massimo precedentemente noto era di 4 m.) 41 ore di livello idrometrico (a Bassano) sopra i 4 m. Alluvione in tutto il corso del fiume. Nel comune di S. Giorgio in Bosco si effettuano salvataggi rocamboleschi di persone.
14-20 maggio 1926 Piena (1.450 m3/s a Bassano)
27 ottobre-5 novembre 1928 Piena (1.490 m3/s a Bassano)
8-14 novembre 1951 Piena (1.290 m3/s a Bassano)
24-28 ottobre 1953 Piena (1.350 m3/s a Bassano)
31agosto-6 settembre 1965 Piena (1.330 m3/s a Bassano)
3-7 novembre 1966 Piena (2.800 m3/s a Bassano)
30 ottobre 1976 Piena (1.270 m3/s a Bassano)
2 ottobre 1993 Piena (1.160 m3/s a Bassano)
6-7 ottobre 1998 Piena (1.150 m3/s a Bassano)


Contatore visite gratuito

Annunci