Storia Dentro la Memoria

Pubblicazioni di Paolo Miotto

Paolo Miotto si dedica da trentun anni alla ricerca storica nel territorio a confine fra le province di Padova, Vicenza e Treviso. Ha collaborato con la rivista Storia e Cultura e altri periodici di carattere storico, attualmente coopera con il periodico Alta Padovana. Storia, Cultura, Società. Intrattiene rapporti di collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Ambientali ed Architettonici del Veneto Orientale e con numerosi ricercatori d’archivio e storici. Ha catalogato e schedato gli archivi parrocchiali di San Martino di Lupari (1987-88), della Prepositura di Asolo (1991-92), di S. Vito D’Altivole (1998), di Ramon di Loria (1999) e ha curato dal 1992 al 2004 l’annuale edizione storica del Palio dei Lupi a S. Martino di Lupari. Dal 1987 si occupa di genealogie e dal 2012 ha dato inizio alla Collana storica Quaderni di Storia dentro la Memoria dal dorso rosso che riprende idealmente il percorso tracciato con i primi quattro volumi della Collana Storia di San Martino di Lupari scritti e pubblicati dall’autore dal 1993 al 1999. Dal 2017 dirige anche la nuova Collana Quaderni di storie familiari, dal caratteristico dorso blu, che ha per oggetto storie familiari e genealogiche.

Saggi e articoli pubblicati come autore unico o in collaborazione:

A proposito dell’argenteria luparense del 1797: una leggenda da sfatare, in Storia e Cultura, I, 2, Aprile-Giugno 1991, pp, 28-31;- L’antico culto di San Defendente martire a San Martino di Lupari, in Storia e Cultura, I, 4, Ottobre-Dicembre 1991, pp. 82-86; – “San Martin, Tomboeo e Galiera, tuta xente da gaera?” Storia di un documento del 1314 che ha dato origine al curioso detto, in Vivere San Martino, I, 1, Dicembre 1996, pp. 11-12; – Ai nostri antenati piaceva andare a messa con il sole in fronte. Note sugli scavi archeologici eseguiti nella chiesa parrocchiale di Villa del Conte, in Bollettino parrocchiale di Villa del Conte, 1996; – Un antico oratorio scomparso: la chiesa campestre di S. Nicolò a Campretto, in Vivere San Martino, II, 2, Giugno 1997, pp. 12-14; – La chiesa di Campagnalta compie 70 anni, in Campagnalta Insieme, Febbraio 1997, pp. 2-3;  – Quando Campagnalta si formò sull’onda dell’acqua, in Campagnalta Insieme, Febbraio 1999, pp. 2-3; – Quella volta che Ezzelino III prese casa a Campagnalta, in Campagnalta Insieme, Febbraio 2000, pp. 2-3; – L’antica chiesa scomparsa del beato Leonardo abate di Lovari, in Manifestazioni, Settembre 2001; – Un’antica chiesetta di Campagnalta scomparsa e dedicata a Santa Colomba, in Campagnalta Insieme, Febbraio 2001, pp. 2-4; – Storie ordinarie di vita in campagna (alta) nei secoli passati, in Campagnalta Insieme, Febbraio 2002, pp. 2-3; – Il castello medioevale di Campretto, in Palio dei Lupi, 1-2 giugno 2002;- Una strada che ci conduce al cuore della storia: la Postumia e il paesaggio trasformato, in Campagnalta Insieme, Febbraio 2003, pp. 2-3;  – Il vecchio municipio di Villa del Conte in Nuova sede municipale, Comune di Villa del Conte, 8 Giugno, 2003, pp. 4-5; – Un oratorio e i suoi tesori: S. Massimo di Borghetto,  in 31^ Fiera campionaria di Villa del Conte, Luglio 2003;  – San Martino di Lupari: profilo di un paese, in Quatro Ciàcoe, XXII, 11, Novembre 2004, pp. 27-40; Un secolo fa nasceva la scuola elementare di Campagnalta, in Campagnalta Insieme, Febbraio 2004, pp. 2-5; Cento anni or sono i nostri frazionisti si batterono per avere l’acqua potabile, ma… le tante promesse si trasformarono in una grossa bolla di sapone, in Campagnalta Insieme, Febbraio 2005, pp. 2-3; – Un’amante intraprendente: la relazione d’Isabetta Rocco col procuratore veneto Angelo Morosini (1672-1690), in Alta Padovana, Storia, Cultura e Società, 4, Gennaio 2005, pp. 73-79; – A Tombolo nella prima metà del ‘600: fra giochi di potere e miracoli in un villaggio alla ricerca di identità, in Alta Padovana, Storia, Cultura e Società, 5, Giugno 2005, pp. 97-110;  – Una storia di solidarietà: la Casa Alpina “Giovanni Paolo I” a Vallada Agordina (BL) 1980-2005, in Lassù sui monti, La Casa Alpina Giovanni Paolo I a Vallada Agordina (BL), Villa del Conte 2005, pp. 7-26; Padre Cosmo Pettenari (1647-1715): un Castellano per l’Europa, in Atti del Convegno Internazionale di Studi su P. Marco d’Aviano, Castelfranco Veneto 22 Aprile 2005, Castello di Godego 2005, pp. 25-49; – San Martino di Lupari Trivisan e Padoan: il caso bizzarro di un paese diviso civilmente per mezzo millennio, in Alta Padovana, Storia, Cultura e Società, 6, Dicembre 2005, pp. 89-102; – Don Giuseppe M. Sarto (Pio X), ad Abbazia Pisani (1858-1867): una pagina di storia sconosciuta, in  Alta Padovana, Storia, Cultura e Società, 7, Giugno 2006, pp. 71-79; – La vivace comunità Tombolana nel ‘600, in La Passione di Giesu Christo Redentor del Mondo, Villa del Conte 2007, pp. 17-39; – Giambattista Pasinato da S. Martino di Lupari e il dibattito agrario di fine ‘700, in Alta Padovana, Storia, Cultura e Società, 10, Dicembre 2007, pp. 100-113; – I rapporti dell’abbazia di S. Pietro e S. Eufemia di Villanova con il Bassanese, in Terra Baxani. Bassano prima del castello, Vicenza 2008, pp. 7-22; – Piccoli principi crescono nell’Alta Padovana. I Morosini a Sant’Anna e Villa del Conte, in Alta Padovana, Storia, Cultura e Società, 12, Dicembre 2008, pp. 90-102; – Gaspare Diziani (1689-1767): frescante a S. Martino di Lupari, in Alta Padovana, Storia, Cultura e Società, 13/14, Giugno-Dicembre 2009, pp. 154-164; – Eretici e inquisitori nell’Alta Padovana nella seconda metà del Duecento, in Alta Padovana, Storia, Cultura e Società, 15, Giugno 2010, pp. 82-102; – Note sulla Grande Guerra (1915-1918) a San Martino di Lupari, in Alta Padovana, Storia, Cultura e Società, 16, Dicembre 2010, pp. 38-79; – Il clima culturale trevigiano all’inizio del XX secolo fra progressivismo e intransigentismo, in Maestro e Padre, 2, Giugno 2011, pp. 39-41; – S. Martino di Lupari in Quatro Ciàcoe, XXIX, 2, Febbraio 2011, pp. 22-36; – La letteratura della biografia scritta da Cosmo da Castelfranco fatta da Longhin  con i suoi studenti, in Andrea Giacinto Longhin, fra Andrea da Campodarsego con la collaborazione dei suoi studenti, Breve biografia del Beato Marco D’Aviano missionario evangelizzatore, ed. San Liberale Treviso 2013, pp. 69-79; – Don G. Bernardi e Mons. Longhin: “il vescovo di sempre viva memoria”, in Maestro e Padre, 1, Marzo 2013, pp. 31-33; – L’opera sociale ed educativa di don Giovanni Pastega, arciprete della Pieve, testimonianza dell’intraprendenza cattolica in collaborazione tra clero, laicato e religiosi, in 1913 Castelfranco e dintorni. La illuminazione mistica di Maria Oliva Bonaldo nella realtà socio-culturale ed ecclesiale di Castelfranco Veneto all’inizio del secolo XX, Treviso 2013, pp. 227-346, a cura di Mons. Lino Cusinato; – Un libro a quattro mani racconta l’evento nel contesto storico: 1913, Castelfranco e dintorni, in Maestro e Padre, 2, Giugno 2013, pp. 18-20; – Diari di guerra. Il vescovo Longhin, padre e patriota, nel Diario di Guerra di mons. Luigi Zangrando, in Maestro e Padre, 3, Novembre 2014, pp. 27-30; – In Padovana il capitello dedicato alla Madonna della Salute in Comunità e Servizio, 2, Marzo-Aprile 2014, pp. 24-25; – In Via Roma il capitello detto “dei Corni” dedicato alla Madonna Immacolata, in Comunità e Servizio, 3, Maggio-Giugno 2014, pp. 32-33; Capitello della Sacra Famiglia Località Casoni, in Comunità e Servizio, 5, Settembre-Ottobre 2014, pp. 24-25; Capitello in Via Rizzieri Serato di San Giovanni Nepomuceno (prima parte),  in Comunità e Servizio, 6, Novembre-Dicembre 2014, pp. 26-27; Capitello in Via Rizzieri Serato di San Giovanni Nepomuceno (seconda parte),  in Comunità e Servizio, 1, Gennaio-Febbraio 2015, pp. 24-25; Monastiero, Capitello in via Sant’Andrea (dei Muti), Madonna della Salute, in Comunità e Servizio, 3, Maggio-Giugno 2015, pp. 26-27; Andrea Giacinto Longhin, biografo moderno di P. Marco d’Aviano stimolato da P. Cosmo da Castelfranco, in Maestro e Padre, 3, Novembre 2015, pp. 43-44; Edicola sacra in Via Roma, Madonna delle Grazie, in Comunità e Servizio, 6, Novembre-Dicembre 2015, pp. 24-25; La pianeta del beato Marco nella chiesa di Sant’Anna di Rizzios, in Maestro e Padre, 1, Marzo 2016, pp. 44-45; Il culto di San Martino di Tours in Lupari, in Comunità e servizio, 4, Luglio-Agosto 2016, pp. 28-29; San Martino di Tours fra storia e arte, in Comunità e servizio, 1, Gennaio-Febbraio 2017, pp. 24-25; Le società operaie di Mutuo Soccorso di Villa del Conte, S. Giorgio in Bosco, Paviola, Lobia e S. Martino di Lupari, in Alta Padovana, Economia e Società, Aprile 2018, pp. 77-94; La contea ritrovata: i Capodilista al Restello di Villa del Conte, in Alta Padovana, Economia e Società, Aprile 2019, pp. 62-74.

Volumi editi

Vita, pensiero e opere di un poligrafo del ‘700: Giambattista Pasinato da San Martino di Lupari (1739-1800), (I vol. della Storia di San Martino di Lupari), S. Martino di Lupari 1993; – Il territorio di Villa del Conte nella storia. L’Abbazia di S. Pietro e S. Eufemia, S. Massimo di Borghetto e la Contea del Restello, Noventa Padovana 1994; – “Le vae” a Campretto fra passato e presente, (1996); – San Giorgio in Bosco. Società e istituzioni civili in un paese rurale dell’Alta Padovana dall’Unità d’Italia al XX secolo, (I vol. della storia di San Giorgio in Bosco), Limena 1997; – Campretto. Storia di un territorio e della sua antica comunità, (II vol. della Storia di San Martino di Lupari), S. Martino di Lupari 1997; – 90° della Scuola Materna “Pio Antonelli” 1908-1998, Villa del Conte 1998; – Il Complesso architettonico monumentale di San Martino di Lupari fra storia e arte, (III vol. della storia di San Martino di Lupari), S. Martino di Lupari 1998; – Borghetto, storia di un antico borgo e dell’oratorio di San Massimo, (IV vol. della Storia di San Martino di Lupari), Arcugnano 1999; – Luigi Filippo Camavitto (1842-1912): un pastore erudito tra due secoli della storia religiosa e civile di Castelfranco Veneto, (I vol. dell’Unità di Ricerca Storica di Castelfranco V.), Castello di Godego 2003; – San Giorgio in Bosco. Una costellazione di villaggi fra identità particolari e storia comunale collettiva (dalla seconda metà del Seicento al 1866), (II vol. della storia di San Giorgio in Bosco), Villa del Conte 2004; – P. Cosmo Pettenari (1647-1715): un Castellano per l’Europa e La produzione letteraria di Padre Cosmo da Castelfranco, con l’edizione critica e la trascrizione dei due più importanti manoscritti del biografo di P. Marco d’Aviano, (II vol. dell’Unità di Ricerca Storica di Castelfranco V.), Castello di Godego 2005; – Abbazia Pisani. Storia di un monastero millenario e della sua gente, Villa del Conte 2006; – Tombolo e la sua antica comunità cristiana, Parrocchia di Tombolo, Limena 2008; – 130 anni di migrazioni a San Giorgio in Bosco. Il paese emigrato: ventimila partenze dal 1876 al 2005, Comune di San Giorgio in Bosco, Limena 2008; – Dai nobili Morosini ai nostri giorni. Sant’Anna Morosina, Parrocchia di Sant’Anna Morosina, Cittadella 2009; – La chiesa di Santa Lucia in Campigo attraverso i secoli, Parrocchia di Campigo, Limena 2009; – Una storia castellana al femminile. Il monastero domenicano di Santa Chiara e del Redentore a Castelfranco Veneto (1602-1808), (III vol. dell’Unità di Ricerca Storica di Castelfranco V.), Castello di Godego 2010; – L’arciprete che osò sfidare i fascisti, Mons. Giovanni Bernardi, San Martino di Lupari (1919-1940), (I vol. dei Quaderni di Storia dentro la Memoria), Limena 2012; – 1913 Castelfranco e dintorni. La illuminazione mistica di Maria Oliva Bonaldo nella realtà socio-culturale ed ecclesiale di Castelfranco Veneto all’inizio del secolo XX, Treviso 2013 (con L. Cusinato, G. Cecchetto, S. Chioatto); – I Todeschini dalla Baviera al Tretto e Cittadella, (II vol. dei Quaderni di Storia dentro la Memoria), Limena 2014, pp. 160 (con Giovanni Todeschini); Il campanile di San Martino di Lupari. Quattro secoli di storia (1605-2014), (III vol. dei Quaderni di Storia dentro la Memoria), S. Martino di Lupari 2014, pp. 160; Visto con i miei occhi, sentito col mio cuore. Diario di guerra (1915-1918) di un ardito: Angelo Tonietto,  (IV vol. dei Quaderni di Storia dentro la Memoria), Limena 2015, pp. 256; Lovari nella storia. Alle origini del territorio di San Martino di Lupari,  (V vol. dei Quaderni di Storia dentro la Memoria), San Martino di Lupari 2015, pp. 568; Lovari. Cent’anni di foto e ricordi, S. Martino di Lupari 2016; I Tonin Seicento anni di storia di una famiglia veneta, Camisano Vicentino 2016, pp. 140; I Pegorin, Seicento anni di storia tra Tombolo e S. Martino di Lupari, Camisano Vicentino 2017; I Casonato, Una storia secolare fra Veneto e Australia, Camisano Vicentino 2017, PP. 175; Gli Ezzelini, da feudatari del contado a signori del Veneto, con G. Geronazzo, in La Marca alle Crociate. Monaci e cavalieri nel Medioevo trevigiano, ed. Antilia 2017, PP. 337-434; P. Miotto, Gli Agostini. Rami Matricolon, Matricola, Matricola del Cardinale e Ceneri, (Quaderni di Storie familiari, 2), Camisano Vicentino 2018, pp. 168; La Casona di S. Martino di Lupari e le sue famiglie storiche (VIII vol. dei Quaderni di Storia dentro la Memoria), Camisano Vicentino 2018, pp. 208; … e la guerra arrivò a Rossano (1914-1918), con F. Marchiori, Cassola 2018, pp. 270.

66 thoughts on “Pubblicazioni di Paolo Miotto

  1. Hello. excellent job. I did not expect this. This is a fantastic story. Thanks!

  2. Con una produzione storica di questo spessore non resta che augurale di andare avanti. Complimenti!

  3. Sono previste altre pubblicazioni a breve? Su quali argomenti?
    Stiven

  4. Non ho più visto i quaderni di Alta Padovana dove c’erano molti articoli suoi e di altri storici. E’ prevista una continuazione della serie o ci sono dei problemi per i prossimi numeri?

    • Guardi, non so cosa dirle. Io per primo sono dispiaciuto che la pubblicazione della rivista Alta Padovana sia ferma da tempo, suppongo per difficoltà economiche dell’Istituto di Credito che ne era promotore. Io spero, come e più di lei, con altri amici che hanno pubblicato sul periodico, che quanto prima torni ad uscire l’unica rivista che si occupava di storia e società dell’Alta Padovana.

  5. I just want to tell you that I’m all new to blogging and really savored your website. Likely I’m going to bookmark your website . You really have excellent articles and reviews. Many thanks for sharing with us your web-site.

  6. I simply want to say I am newbie to blogging and site-building and actually savored this web site. Very likely I’m likely to bookmark your website . You certainly have exceptional stories. Appreciate it for sharing with us your web-site.

  7. Nice post. I learn something new and challenging on sites I stumbleupon on a daily basis. It will always be interesting to read through articles from other writers and practice a little something from other sites.

  8. Complimenti per quanto pubblica nel suo sito. Tante informazioni puntuali e suffragate da rinvii archivistici non si vedono nella rete. Un punto di riferimento per gli appassionati di storia che spero possa continuare a offrire nuovi spunti.

  9. I’m more than happy to find this site. I want to to thank you for ones time for this particularly wonderful read!! I definitely appreciated every bit of it and I have you book marked to look at new information on your web site.

  10. Hi, I do think this is an excellent web site. I stumbledupon it 😉 I will come back yet again since I book marked it.

  11. Scrivo per sapere se può inserire la copertina dell’ultima pubblicazione sul Longhin in rapporto a Marco D’Aviano e dare maggiori informazioni sul testo.

  12. Merely a smiling visitant here to share the love (:, btw outstanding style and design . “Forget regret, or life is yours to miss.” by Jonathan Larson.

  13. Pingback: Googlesong

  14. I simply want to tell you that I am newbie to weblog and truly savored your website. More than likely I’m likely to bookmark your site . You surely come with excellent writings. Appreciate it for revealing your webpage.

  15. Hi there! Where did you download layout of this blog? It is incredible 🙂

  16. Extraordinary information! I’m happy you literally took the time to actually post data. I’ve been on the lookout for this excellent material for a very long time period and so now my own quest has finished! <a href="http:/

  17. Trovo che le ultime pubblicazioni a firma di suo fratello abbiano perso lo spirito originario dei volumi su S. Martino a firma congiunta e soprattutto siano piuttosto superficiali rispetto a quelli da lei editi negli ultimi anni. Sarebbe meglio scrivere poco ma bene, piuttosto che tanto e male.

    • Francamente mi interesso solo delle mie pubblicazioni, non mi occupo di quelle degli altri. In ogni caso spero di rientrare nella categoria del poco ma bene.

    • E’ difficile però dissentire dal pare del sig. Squizzato. Scrivere ad oltranza e a testa bassa come fa il sig. Claudio non porta da nessuna parte. Almeno ci fossero indici analitici per poter consultare in qualche modo i suoi “mattoni”!

  18. Greetings! Where did you download design of this website? It is incredible 😉

  19. Sempre fra i migliori storici dell’Alta Padovana.

  20. Egregio Prof. Miotto leggendo fra gli articoli presenti nel suo sito, ho visto che ha una lunga esperienza in materia di cognomi e genealogie. Può dare qualche informazione sul cognome Tonietto?

  21. Un suo commento sulla situazione dei conflitti fra clericali e laicisti della Castelfranco Veneto a cavallo fra Ottocento e Novecento?

    • Sono stati tempi difficili, di forte contrasto sociale e politico ma che alla lunga hanno permesso al mondo cattolico castellano di riproporsi in chiave più moderna e solidale. Nel volume che si presenterà sabato 1 Giugno 2013, si trovano i dettagli storici indagati dal sottoscritto e altri ricercatori su aspetti noti e meno noti della società castellana a cavallo fra i due secoli.

  22. Ero presente alla presentazione del libro di sabato 1 giugno al teatro accademico. Sarebbe interessante riproporre più spesso tematiche come quelle affrontate in quella sede. Non si è mai finito di imparare dal recente passato. Grazie.

    • C’ero anch’io il primo giugno a Castelfranco. Mi è parsa originale e senza dubbio innovativa la presentazione del libro come pure il contenuto dello stesso. Grazie.

  23. Pingback: Google

  24. Check beneath, are some entirely unrelated websites to ours, nonetheless, they may be most trustworthy sources that we use.

  25. BUONGIORNO PROF. MIOTTO. CI SIAMO SENTITI TEMPO FA E LEI MI HA GENTILMENTE GIRATO I LOGHI DELLE INDUSTRIE DI S.MARTINO.
    LA MIA RICERCA STA’ PROSEGUENDO ED HO SCOPERTO CHE S.MARTINO DI LUPARI ERA UN CENTRO MOLTO IMPORTANTE NEL SETTORE DOLCIARIO, IN PARTICOLARE IL BISCOTTIFICIO CORNO ERA FORSE LA DITTA DI PUNTA.
    SE QUALCUNO AVESSE INFORMAZIONI SULLA LOCALIZZAZIONE DELLO STABILIMENTO O DEL MATERIALE PUBBLICITARIO COME CARTA INTESTATA O ALTRO DA GIRARMI (IN BUONA DEFINIZIONE) VIA MAIL MI PIACEREBBE CITARE QUESTA DITTA SULLA PUBBLICAZIONE CHE STO PREPARANDO.

    GRAZIE
    SIMONE MARZARI
    VEGGIANO (PD)

  26. Grazie molte. I tempi non saranno brevi per la pubblicazione. Sto completando le ricerche anche se una vita non basterebbe a raccogliere le informazioni.

  27. That is really fascinating, You are an overly professional blogger.
    I’ve joined your feed and stay up for in quest of more of
    your magnificent post. Also, I have shared your web site
    in my social networks

  28. Nel primo volume della serie i Quaderni di Storia dentro la memoria inerente l’arciprete di S. Martino di Lupari, Giovanni Bernardi, indica il titolo del secondo volume nel diario di guerra del bersagliere Angelo Tonietto. Questo secondo volume è stato pubblicato? Saluti

  29. Ha mai pensato di collaborare anche con periodici parrocchiali per aiutare i lettori a ampliare le loro conoscenze storiche sul territorio di appartenenza?

  30. In una delle ultime manifestazioni che annualmente si tengono al capitello della Madonna della Salute di S. Martino di Lupari, ho trovato una breve storiella sulle vicende dell’edicola sacra. Non so se conosce il testo in questione. Se si, sono notizie attendibili? Ho l’impressione che qualcosa non torni.

  31. Mi associo anch’io alle perplessità presunte storiche del capitello della Madonna della Salute di S. Martino di Lupari. L’impressione è che nel tentativo di dare vita a memorie e identità scomparse, si voglia affibbiare una patina di storicità che sicuramente esiste, senza però fare riferimento a dati storici documentati e quindi incontrovertibili. Non sarebbe male se lei, prof. Miotto, provasse a dare di nuovo profilo storico serio anche alle edicole sacre di S. Martino come ha già fatto per il capitello di Via Restello ad Abbazia Pisani. Un saluto.

  32. Gentile Sig. Miotto ho visto nei numeri del Notiziario di S. Martino che è iniziata la pubblicazione della storia dei capitelli della parrocchia. La prossima edicola sacra cosa riguarderà?
    Un caro saluto.

  33. Egregio Prof. Miotto vorrei sapere dove è possibile acquistare il secondo volume della collana i quaderni di storia dentro la memoria sui Todeschini. Grazie

  34. Buongiorno, ho letto il volume sul campanile di S. Martino di Lupari e mi è piaciuto molto. Volevo chiedere se la collana dei quaderni di storia dentro la memoria continuerà e se a breve sarà edito il 4° volume.

  35. Ho visto il prof. Marconato che mi diceva che assai difficilmente “Alta Padovana” potrà continuare ad uscire. Anche la nostra “Wangadicia” di Badia Polesine è ormai stata abbandonata dalle banche.
    Prof. Miotto, il recente restauro della parrocchiale di Villanova San Prosdocimo ha potuto offrire qualche elemento d’archivio? Ho notato il portalino medievale e vorrei fare qualche ricerca su un santo locale (non ne ricordo ora il nomen) di cui s’è persa memoria, ricordato per l’ultima volta – per quel che so – dalla Franceschetto, le cui mitografie dovrebbero essere ricondotte al XII sec. ca.
    Buon lavoro
    Antonio Diano – Univ. Venezia

    • Per quel che ne so io Alta Padovana ha chiuso la possibilità di esistere come nel passato. Ormai nessuno fa credito alla storia e alla cultura, a meno che non vi siano supporti dalla politica e i prodotti, spesso anche nell’area di cui mi occupo da più tempo (S. Martino di Lupari) con risultati più che scadenti. Chiudendo queste riviste si perde la grande occasione di far sentire più voci e di divulgare più facilmente. Non sono a conoscenza dei lavori di restauro della parrocchiale di Villanova e delle eventuali scoperte archeologiche e documentarie. Quello che so per certo è che da molti anni – pure nelle schede della Soprintendenza di Venezia – si continua a confondere docuimentazione e cartografia delle due diverse Villanove presenti nel territorio. Sant’Eufemia di Villanova (Abbazia Pisani) ha una storia ben diversa da quella dell’omonima Villanova di Camposampiero. Eppure non c’è verso di farlo capire oggi come nel passato. Se ha presente il santo che le interessa, me lo faccia sapere che verifico se ho qualcosa a riguardo.
      Saluti
      Paolo Miotto

  36. Gent.mo prof Miotto, mi dispiace che queste riviste cessino di esistere. Non credo sia soltanto disinteresse da parte di un ipotetico pubblico, che in parte c’è (lo testimonia abbastanza bene il modesto centro che dirigo a Bassano del Grappa), ma sono necessari grandi sforzi e molto tempo. Credo inoltre sia importante fare gruppo per suddiivdere i carichi di lavoro. Quest’anno organizzeremo il 18° corso e qualche piccolo aiuto l’abbiamo. Ma è certo che si vive alla giornata … Buon lavoro, Marco Ferrero

    • Egregio dott. Ferrero, concordo perfettamente con lei quando afferma che l’interesse del pubblico c’è; purtroppo i costi di stampa e di preparazione di convegni come i vostri a Bassano richiedono adeguati sostegni economici. Sono contento che il vostro progetto possa continuare e mantenere in vita una seria tradizione di sturi storici.
      Buon lavoro anche a lei.
      Paolo Miotto

  37. Grazie. Ci proviamo. tra i miei progetti c’è proprio quello di costruire un contenitore che possa dare visibilità ( e quindi maggiori possibilità di sopravvivenza) alle molte realtà che operano in maniera meritoria sul territorio. Ma ci voglino tempo ed energie … Vedremo

  38. Grazie, le farò sapere …

    • Ne approffitto per chiederle un’informazione. Sto lavorando a un volume su Lovari, frazione millenaria di S. Martino di Lupari, che per tutto ‘700 e prima metà del secolo seguente è stata appannaggio esclusivo dei Remondini. Che lei sappia esistono i ritratti di Giambattista, della consorte Barbara Perli del figlio Antonio Remondini?
      Saluti

  39. Mi dispiace ma non ne ho idea. però posso chiedere a due persone che sicuramente lo sanno. le faccio sapere quanto prima

  40. Gentile prof., a suo tempo le indicavo un santo, oggi cancellato dalla memoria coimunitaria, che ebbe un radicato culto a Villanova di Camposampiero. Il nomen del santo è Engulfo. Forse legato a una famiglia locale, certo privo di storicità, ma non di tradizione. Sarei interessato a rintracciare qualche fonte.
    Lei ne sa qualcosa?
    Grazie, cordialmente
    Antonio Diano
    Univ. di Venezia

    • Gentile Professore,
      conosco poco la vicenda di S. Engulfo e propenderei anch’io per una derivazione da nome personale di qualche nobile famiglia padovana con interessi a Villanova. Se, come sembra, il culto è antico e prolungato nel tempo, di sicuro esistono anche documenti in merito. Io partirei dalla visione della documentazione del materiale relativo a Villanova conservato presso l’archivio diocesano. Anche, ma non solo, le visite pastorali. Proseguirei poi chiedendo presso l’archivio Vaticano perché tante tracce della storia ecclesiastica locale, specie se antica, si trovano solo a Roma. Ci vuole tempo ma di solito rispondono. Se scopre qualcosa di nuovo in merito, mi piacerebbe essere informato sugli sviluppi.
      Cordiali saluti e buona ricerca.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...